Leggere… il Mondo

Noi vogliamo leggere

 

C’è bisogno di una Carta dei Diritti della lettura?

Noi di Donne di carta pensiamo di sì.

Perché leggere… non è un privilegio ma un diritto.
Ogni persona ha il diritto di essere un lettore/una lettrice perché ha diritto di godere di eque possibilità di emancipazione culturale e sociale; ha il diritto di costruire la propria autonomia di pensiero.

Leggere è un’arte dell’interpretazione.

Non si limita all’oggetto libro e ai suoi contenuti (lettura libraria) ma si esercita continuamente sulla vastità stessa del mondo naturale e del mondo culturale, dei suoi segni e dei suoi simboli.

Si possono leggere:

  • le stelle come le nuvole: imparare a orientarsi, a riconoscere le variazioni meteorologiche, a riprodurre artisticamente l’universo,
  • le orme sul terreno, i comportamenti e le emozioni: scoprire le analogie tra gli esseri che abitano il pianeta,
  • la disposizione nello spazio e l’ordine delle cose: inventare nomenclature immense che rendano conto della pluralità dei punti di vista,
  • un cartello stradale e la tonalità distintiva di un colore: usare segni e simboli per abitare legami sociali,
  • la musica e le relazioni chimiche della materia: imparare a costruire e a smontare se stessi e il mondo.

Perché… sono tanti e diversi gli oggetti di lettura.

E chi legge si mette in gioco, tra immedesimazione e proiezione, alimentando la naturalità del pensiero narrativo.
Chi legge abita più vite, più spazi e più tempi possibili relativizzando il proprio essere “qui, ora”.
Perché leggere è costruire la realtà e ogni realtà è una costruzione possibile, non l’unica e non assoluta.

Ci sono tanti modi di leggere.

Copertina della Carta dei Diritti della Lettura

Copertina della Carta dei Diritti della Lettura

 

La Carta è nata prima sul web come Petizione il 3 gennaio 2011 e ha raccolto tantissime adesioni al punto da convincerci a stampare i nostri Articoli dotandoli di Premessa e Commentario e di Prefazioni e Postfazioni affidati alle scrittrici Michela Murgia, Lidia Castellani e al prof. Massimo Squillacciotti. Che non ringrazieremo mai abbastanza.

Poi è diventata un libretto (un Instant Book, stampato da Il Caso e il vento) e la sua inaugurazione, 8 febbraio 2011 a Bastia Umbra, ha visto un coro di lingue diverse recitare, chi a memoria e chi traducendo all’impronta, i suoi 8 Articoli: in filippino, in giapponese, in portoghese, in russo, in francese, in tedesco, in spagnolo, in inglese… e il debutto delle Suore-libro del Convento benedettino di clausura, capitanate da Suor Noemi con la partecipazione di Cristina Coiro del Gruppo Jandira Onlus, Lilly Ippoliti, organizzatrice della manifestazione, Paola Berbeglia dell’associazione Crea e le persone libro di Roma e di Arezzo. Un evento che ha ricevuto una medaglia di rappresentanza dal Presidente Napolitano come augurio e come riconoscimento.

Il video qui sotto riporta lo scenario multietnico della presentazione ma usa come banda audio l’intervista effettuata alla presidente sulla Marcia in difesa della libertà della lettura (che ci porterà poi in Veneto).

Dopo Bastia Umbra la Carta ha camminato:

12 febbraio 2011 – Biblioteca civica di Mestre, Ca’ Foscari di Venezia, Villa comunale, Sala del Caminetto di Portogruaro.

La Carta viene presentata alla in occasione della Marcia contro la messa all’indice dei libri “Liberi di leggere, liberi di pensare” promossa con le persone libro di Roma e di Arezzo.

Venezia-Mestre-Portogruaro

28 aprile 2011 – BiblioCaffè letterario (Roma)

L’evento ha visto la partecipazione di tantissimi compagni di strada: la giornalista Eugenia Romanelli (che ha dato risonanza all’incontro su Il Fatto quotidiano), la cantante Paola Turci che si è improvvisata alla grande come persona libro con un brano di Primo Levi, il giornalista Gioacchino De Chirico, il prof. Squillacciotti e la scrittrice Lidia Castellani, ormai inseparabili e fedeli amici della Carta, l’editora Ginevra Bentivoglio (GBEditoriA) e l’editore Leonardo Osslan (Fefè edizioni), la blogger Lucia Capparucci (che cura la Rubrica l’Eco del silenzio della ns amata radio Libriamociweb), Stefania Vulterini e Maria Palazzesi della Casa internazionale delle donne di Roma, Stefania Costa dell’Ass. La Nottola di Torino, la giornalista Silvana Mazzocchi (autrice di una splendida intervista su La Repubblica), la giornalista-libraia-poetessa Monica Maggi. E tra tutte e le tante altre figure che hanno collaborato la regia impeccabile di Chiara Pasqualini a cui si deve il successo dell’evento e la collaborazione della Biblioteca del Caffè letterario nella persona infaticabile di Silvia Ronchetti. A concludere una Maratona a cura delle persone libro di Roma con Luciana Tartaglia di Arezzo e Lucia Capparucci (L’Eco del silenzio, rubrica-blog di Radio Libriamoci web: http://www.rlwebradio.info).

Presentazione della Carta dei Diritti della Lettura- Roma, Biblio Caffè Letterario Ostiense, 28 aprile 2011

12 maggio 2011 – Salone del Libro di Torino (Sala Ovalon)

La Carta viene presentata nell’area “Lingua Madre” da numerosi ospiti tra i quali la scrittrice Michela Murgia, la giornalista Alessandra Casella, la scrittrice Lidia Castellani, il giornalista Bruno Gambarotta, Eugenio Pintore, il prof. Giovanni Solimine, Dalia Oggero, Stefania Costa (presidente associazione La Nottola). A seguire interventi delle persone libro di Roma, Arezzo, Firenze, Veneto orientale, Milano, Bari.

Qui potete vedere il Flash Mob all’interno del Lingotto a cui abbiamo aderito come Donne di carta.

 

18 gennaio 2012 – Caffè letterario Le Murate (Firenze)

La Carta viene presentata grazie all’organizzazione di Stefania Costa (presidente associazione La Nottola) da numerosi ospiti: la presidente Sandra Giuliani, Nicoletta Maraschio (presidente dell’Accademia della Crusca), il prof. Massimo Squillacciotti (Università di Siena), Valentina Aversano (Blogger Progetto Sette per uno), Chiara Di Domenico (respons. Comunicazione Nottetempo edizioni e presidente del Circolo dei Lettori di Fortebraccio di Roma), Stefania Bolletti (presidente della Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari), Sandra Rogialli (presidente Istituzione Biblioteca città di Arezzo), Lidia Castellani (scrittrice), Luciana Tartaglia (responsabile del gruppo delle persone libro di Arezzo).

In occasione dell’evento viene lanciata la Campagna Cattura la lettura un invito agli amanti della fotografia a carpire soggetti, luoghi e oggetti di lettura per costruire un video che seguirà le tappe di promozione della Carta (a cura di Nicoletta Montemaggiori).

 

4 febbraio 2012 – Caffè dei Costanti (Arezzo)

La Carta viene presentata grazie all’organizzazione della presidente Sandra Rogialli da numerosi ospiti tra i quali il sindaco Giuseppe Fanfani, Luciana Tartaglia, responsabile del gruppo delle persone libro di Arezzo, l’assessore Macrì e Stefania Bolletti (presidente della Libera Università dell’Autobiografia” di Anghiari). In questa occasione la presidente Sandra Giuliani partecipa tramite skype.

 

29 ottobre 2013 – Sala D’Arme, Palazzo Vecchio (Firenze)

La Carta viene presentata da diversi relatori all’europarlamentare David Sassoli creando un’alleanza tra la Commissione consiliare delle Pari Opportunità di Firenze e l’associazione Donne di carta.

I relatori-sostenitori intervenuti: Federica Giuliani, presidente della Commissione Consiliare Pari Opportunità, Nicoletta Maraschio, presidente dell’Accademia della Crusca, Eugenio Giani, presidente del Consiglio comunale, Sergio Givone, assessore alla Cultura, Cristina Giachi, assessora alle Pari Opportunità e all’educazione, Lidia Castellani, scrittrice e membro dell’Accademia della lettura di Donne di carta.

 

23 novembre 2013 – Biblioteca San Giorgio-Auditorium Terzani, Pistoia

La Carta viene presentata ai ragazzi delle scuole, con il contributo delle prof.sse Anna Brancolini (Liceo Forteguerri-Vannucci) e Patrizia Galardini (Istituto Professionale Einaudi) all’interno dell’evento dedicato “E se la lettura fosse un diritto?” dalla presidente Sandra Giuliani, dalla scrittrice Lidia Castellani e dalle persone libro di Pistoia, di Firenze e di Arezzo. In collaborazione con la Biblioteca e l’associazione “Amici della San Giorgio”. L’evento include una mini-formazione dedicata ai ragazzi per diventare una persona libro.

 

8 novembre 2014 – Biblioteca Ginestra-Fabbrica della conoscenza, Montevarchi (AR)

Un incontro sulla filosofia della Carta con la collaborazione delle persone libro del Valdarno. Partecipazione della presidente Sandra Giuliani e di Maria Rosaria Ambrogio, direttora dell’Accademia della lettura di Donne di carta.

 

cartadeidiritti

 

Sitografia 

  • Sulla rivista Kultural puoi leggere un bellissimo articolo a più firme che riporta i “passi” più importanti della Carta.
  • Sul sito Dillinger un articolo di Chiara Pasqualini sulla Presentazione a Roma del 28 aprile 2011, che ha visto partecipare come persona libro e madrina la cantante Paola Turci.
  • Sul sito di Repubblica, un articolo-intervista di Silvana Mazzocchi.
  • Sul sito di Delta, un articolo di Elisa Strozzi sempre sulla presentazione a Roma.
  • Sul Blog di Michela Murgia la sua Prefazione alla Carta
  • Sul Magazine Care about Culture un bellissimo articolo a cura di Anna D’Amico
Annunci

Cosa ne pensi?

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...