“Bellezza e armonia”

 

testaccio_donne_di_carta_tè_musicaleQuesto è il titolo della nostra partecipazione al concerto di musica tenuto da “Quelli del Tè Musicale” (che ringraziamo per l’invito) presso la “Scuola popolare di Musica di Testaccio”. Ecco, questo titolo descrive completamente l’atmosfera che si respira in questo bellissimo quartiere di Roma che è Testaccio. Un giorno non qualsiasi il 21 aprile… la nascita della nostra città.

Siamo arrivate, Anna D. ed io, intorno alle 19 e già nel camminare verso il luogo dell’evento siamo state prese dal vortice di persone multietniche e colorate che popolavano i marciapiedi; ma dove sarà il posto? Dov’è Sivia? E Amalia e Lina saranno già arrivate? Vortice di domande, vortice di gente e i colori del tramonto che stavano arrivando… che spettacolo… Lo spettacolo, già! Torniamo in noi! Ecco anche Amalia e Lina e, finalmente, arriva Silvia che ci viene a prendere e ci porta dentro la struttura dell’Ex Mattatoio dove avvengono molte iniziative culturali, dove si vedono girare tra i vicoli interni molti artisti, dove si sentono nell’aria le note musicali dei concerti.

Nell’attesa di entrare in un teatro allestito all’interno di una delle strutture, dove si sentono le note musicali di “Quelli del Tè musicale” che stanno provando, ripetiamo nei nostri pensieri e con voce soffusa i nostri brani. Parole che sfuggono distratte dall’atmosfera del luogo, memoria che le rincorre.

Entriamo e subito ci perdiamo nelle note di Brahms suonate al pianoforte e al clarinetto, poi nelle note di E. Satie al pianoforte che ci abbracciano, poi… tocca a noi…

Sedute sul palco con il pubblico d’innanzi pronto ad accogliere, dopo l’abbraccio della musica, l’abbraccio dei libri in cui ci siamo trasformate, l’emozione sale…

Inizia Silvia, con la sua sicurezza che rincuora e carica tutte noi, con il monologo di Peppino Impastato del film “I cento passi”, ed ecco che il tema della bellezza si distende sul teatro; poi tocca a me con i miei fari (per rimanere nella bellezza) con “Al faro” di Virginia Woolf; ecco Amalia con “Tempo e musica” di Jeanne Hersch, un brano splendido le cui parole giunte a noi dalla sua voce ci trattengono ancorate insieme alle note musicali. Anna D. racconta che cosa ha fatto, fa e farà l’Associazione Donne di carta, la sua storia e i suoi primi dieci anni, il progetto “Eureka!”, il pubblico ascolta interessato… chissà cosa pensa…

Ora tocca a Lina che, continuando le atmosfere di Satie, racconta in francese (graziandoci di una successiva traduzione) i “Pensieri” di Blaise Pascal, anche il francese ha la sua armonia. Torna Anna D. con gli “Appunti di meccanica celeste” di Domenico Dara, e qui, nell’intensità delle parole, ripercorriamo il tema della bellezza. Eccomi di nuovo con il faro, esattamente “Il custode del faro” di Jeanette Winterson, l’amore che preme ai confini della storia e l’importanza di raccontare le storie.

Infine Silvia che chiude portandoci all’origine delle Persone libro con “Fahrenheit 451” di Ray Bradbury, e qui non riusciamo a trattenere la forte emozione e il pubblico lo avrà sentito…

Dalle nostre parole, ripartono le note di “Quelli del Tè Musicale”… la musica e le parole dei libri continuano sottobraccio la loro arte.

Letizia Grossi

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. rmmarini@libero.it ha detto:

    Bello, Letizia. Grazie

    Piace a 1 persona

  2. annadelfini ha detto:

    La bellezza delle parole donate a tutti i presenti, che ascoltano nel più rispettoso silenzio, che forse non comprendono appieno cosa stiamo facendo, se non dire brani tratti da libri. Poi viene spiegato chi sono le persone libro dell’Associazione Donne di Carta e la finalità, come scopo principale, della promozione della lettura in tutte le sue forme, e allora la partecipazione è completa.
    I brani scelti, tutti direi, ma in particolare per me “tempo e musica” e “pensieri”, si armonizzano con le note musicali che che li hanno preceduti e che continuano dopo.
    Direi che sabato 21 aprile a Testaccio. C’è stata poesia tra musica e parole.

    Piace a 2 people

Cosa ne pensi?

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...