Riflessioni post-Antonio, tra utopia e metodo

Partendo dall’interessante e acuta analisi di Luciana, che ho molto apprezzato e che condivido pienamente, ho desiderio di aggiungere qualche mia ulterioriore riflessione post Antonio a conferma di quanto detto finora. Sicuramente lui è un “vagabondo” (un po’ solitario) capace e sospeso tra poesia e filosofia, fascinazione e profezia, un seminatore audace che nella distribuzione feconda delle idee si incanta dell’arcobaleno proprio in quel mentre prolifero in cui ci sarebbe da dedicarsi al raccolto. E’ così Antonio, estatico ed estetico (!). La sua fortuna sta nell’aver incontrato una serie di vigili mondine guidate da chi della terra ha saputo leggere i solchi, interpretarli, ararli, con cura, con quella cura nota e familiare che è entrata a far parte del gruppo, del progetto, dell’impegno condiviso e rifecondato delle Donne di Carta. Così la vedo io. Con questi occhi guardo a Sandra, atomo di energia propulsiva capace di smuovere masse e tradurre sogni in progetti, talent-scout di nuove paideie culturali, creatrice di con-testi. Con questi occhi guardo all’associazione Donne di Carta riconoscendone la valenza portante, quella di sperimentare e costruire con-testi (ah quanto mi piace giocare sulla dualità di questo binomio, permettetemelo!) capaci di produrre cambiamento. Una associazione stra-vagante, nel vero senso della parola, perchè mobile, perchè capace di riformularsi, perchè pronta a ri-definire i percorsi di un nuovo umanesimo sostenibile e trasversale, attento all’incontro…con-tatto.

Francesca Palumbo

Annunci

2 thoughts on “Riflessioni post-Antonio, tra utopia e metodo

  1. mbè, cara Francesca, le tue parole non sono per noi “umani” ma sono lo stesso belle e intense… un abbraccio

    Mi piace

  2. lucianaddc ha detto:

    Cara Francesca ti invio, rimaneggiato con qualche inserimento, il testo di una mail inviata a Sandra, che aggiunge ancora al dibattito iniziato:
    “Sono tornata ieri sera da Firenze, dove sono andata venerdi per seguire un po’ France Cinema, una rassegna che fanno tutti gli anni…e io sono una cinefila (più che cinofila!).
    La precisazione è relativa al fatto che ho visto un film (Conteurs d’images), dove registi/sceneggiatori raccontano il loro rapporto con la scrittura e di conseguenza con la realizzazione delle loro opere.
    Uno di loro parlava del significato delle “emozioni”, che, secondo lui, per essere davvero tali devono “convincere”.
    Ha spiegato che esistono emozioni, magari forti, che, in quel momento vincono sulla razionalità, ma che rimangono in superficie, perché non portano conseguenze, né cambiamenti. Ed esistono, invece, emozioni che, entrando in profondità, ti “con-vincono”, ti permeano, cambi insieme a loro e riescono a modificare il contesto in cui sono state catapultate.
    Ecco io vorrei che le emozioni, che tutte/i dicono/diciamo di aver provato e che entusiasticamente raccontano/raccontiamo, siano state anche tanto convincenti, da farci, in prospettiva, andare oltre la piacevolezza dell’incontro con Antonio RM e delle sue sollecitazioni, che non devono rimanere in una sfera individuale, ma diventare patrimonio collettivo a vantaggio dell’associazione.
    Spererei che queste giornate italiane, attraverso emozioni convinte, abbiano cambiato un po’ anche Antonio! Nel senso che……. noi gli dobbiamo molto, è vero – e l’abbiamo riconosciuto e detto – ma anche lui ci deve molto, perché la sua bellissima semina senza raccoglitori e raccoglitrici (pensa che nello scrivere anche io avevo pensato al termine mondine, che adoperi tu!) non sarebbe servita a granché….
    Ma del resto……- riflessione di genere – lui è un uomo: semina e insemina, quasi sempre con e per il suo piacere. La cura, poi, è delle donne………che, come sempre con fatica e tardivamente, abbiamo imparato, che il piacere è/sarebbe anche un nostro diritto!!!!”
    Luciana

    Mi piace

Cosa ne pensi?

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...